Sulle tracce del lupo – 17 e 18 Marzo

Sulle Tracce del Lupo – L’anello monte Armetta

Un week end per conoscere la specie e riconoscerne i segni di presenza.

Conduzione dell’escursione a cura del Dott. Matteo Serafini, Guida Ambientale Escursionistica certificata Regione Liguria e iscritta AIGAE

 Introduzione                                                                                                                                           

Il lupo è sicuramente la specie più carismatica ed evocativa presente in Italia, da sempre presente nella cultura e nella storia dell’uomo, oltreché uno degli elementi di maggior pregio del nostro territorio. Se da un punto di vista ecologico la presenza di questo animale è indice di qualità ambientale e di ricchezza in termini di biodiversità, sotto un profilo politico e socio-economico la stessa presenza è spesso osteggiata e in alcuni contesti combattuta. La diretta persecuzione da parte dell’uomo e l’incontrollato sfruttamento delle risorse ambientali degli ultimi due secoli, hanno portato la specie all’estinzione locale in molte zone d’Italia e del mondo. Tuttavia da oltre quarant’anni il lupo è tornato a occupare gran parte del suo areale, sostenuto da leggi e normative internazionali e da una maggiore sensibilità collettiva. Da una popolazione “relitta” presente in Italia centrale alla fine degli anni ’70 il lupo ha ripercorso l’intera catena appenninica, riaffacciandosi nelle Alpi Occidentali dalla metà degli anni ’90. La Liguria ha giocato un ruolo importantissimo come corridoio ecologico per questa specie, grazie alle sue peculiarità geomorfologiche, ambientali e alle storiche vie di comunicazione che attraversano le catene montuose.

Molteplici sono le tecniche usate dai ricercatori per studiarne la distribuzione, l’ecologia e il comportamento. Date le particolari abitudini crepuscolari e notturne e la marcata elusività nei confronti dell’uomo, osservare la specie in natura è un evento raro; di conseguenza spesso si ricorre a metodi indiretti per valutarne la presenza, ricercando nell’area di studio le tracce, che inevitabilmente, lascia sul territorio come impronte, escrementi, resti di alimentazione, etc.

DESCRIZIONE DELL’ITINERARIO ESCURSIONISTICO

Dal rifugio Pian dell’Arma (1350m s.l.m.) si imbocca un sentiero che attraverso larici e radure erbose sale sul crinale fino a congiungersi con l’Alta Via dei Monti Liguri proveniente dal passo Prale. Proseguendo sull’Alta Via l’itinerario aumenta in pendenza fino a raggiungere uno spiazzo roccioso poco sotto il Monte della Guardia (1661m s.l.m.). Si prosegue lungo il crinale prativo intervallato da boschetti raggiungendo prima Colla Bassa (1574m s.l.m.) e infine dopo alcuni brevi saliscendi tra rocce e radure il cono terminale dell’Armetta. Un ultimo tratto ripido ma breve permette la conquista della vetta (1739m s.l.m.) dal quale è possibile scorgere una vasta porzione di Alpi Liguri. Proseguendo sempre sull’Alta Via si scende dalla cima dell’Armetta lungo la dorsale Est fino a raggiungere il Colle San Bartolomeo (1439m s.l.m.). Dal quadrivio si percorre una facile carrareccia che riporta indietro verso il rifugio Pian dell’Arma passando sotto il Monte Armetta e la bastionata rocciosa di Rocca dell’Arma.

Dislivello:  577 m
Tempi percorrenza:  4.30/5.00 ore
Lunghezza: 12,00 km
Difficolta:  Escursionistica


PROGRAMMA
:

1° Giorno – Sabato 17 marzo
Ritrovo presso il Simply di Volpiano ore 13.45 e partenza per Loc.Caprauna ore 14.00.
Come di consueto ottimizzeremo l’uso delle automobili condividendo i costi di autostrada e carburante.
La distanza Volpiano-Caprauna è di circa 179 km con un tempo di percorrenza di 2h 30 minuti.

Arrivo al rifugio Pian dell’ Arma verso le 16.30 – 17.00, sistemazione nelle camere del rifugio e partenza per una breve e facile escursione serale nei dintorni del rifugio
Al rientro, cena in rifugio alla quale seguirà una interessante presentazione divulgativa sul lupo e la sue caratteristiche.

2° Giorno – Domenica 18 marzo
Ore 8.00 colazione
Ore 9,00 partenza per l’escursione – pranzo al sacco

Rientro al rifugio alle ore 16 circa
Partenza per Volpiano alle ore 17.00 – rientro previsto per le ore 19.30-20.00 al Simply di Volpiano.

Attrezzatura consigliata:

  • per l’escursione: zaino, scarponcini/scarpe impermeabili, giacchetta impermeabile, pile o maglione, pantaloni lunghi, maglietta e calzini di ricambio, borraccia, cappellino, binocolo, macchina fotografica, torcia frontale.
  • Per il soggiorno: sacco-lenzuolo o lenzuola con federa o sacco a pelo, ciabattine da piscina, asciugamano e necessario bagno.

COSTI:

55 euro adulti  –  28 euro bambini fino a 12 anni

La quota comprende:
cena in rifugio di sabato 17 marzo  (al momento della prenotazione specificare se si desidera la versione vegetariana)
Pernottamento in rifugio in camere condivise a 4 o 16 posti letto
Prima colazione e pranzo al sacco per domenica 18 marzo
Guida locale per entrambe le giornate

La quota non comprende tutto quanto non specificato.

Per prenotazione inviare  mail a:  prenotazioni.nwv@gmail.com;
Per informazioni:  Massimiliano: 3387709382  Nicoletta: 3333453385

NB: A prenotazione effettuata  sarà richiesto un acconto di 25 € per gli adulti e 15 € per i bambini

NB: il rifugio dispone al massimo di 32 posti letto, la priorità verrà data secondo l’ordine di prenotazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...