Domenica 20 Giugno – Collina Morenica di Rivoli

L’Asd Nordic Walking Volpiano propone ai propri soci una piacevole camminata in tecnica di nordic walking sulla Collina Morenica di Rivoli.
Situata allo sbocco in pianura della Val di Susa, a Ovest di Torino, la Collina Morenica di Rivoli-Avigliana costituisce una piacevole oasi di verde e di tranquillità. Conserva un’ampia copertura boschiva e i tratti caratteristici di un paesaggio agrario che, pur modificato dalla frenetica civiltà industriale, mantiene ancora, in alcuni angoli tutti da scoprire, il sapore di un tempo.
È piacevole passeggiare senza alcuna fatica, (i dislivelli sono modesti), tra questi boschi, a contatto con la natura.
Il paesaggio della Collina Morenica tra Rivoli e Avigliana è costituito da un insieme di elementi naturali (rilievo, idrografia, vegetazione spontanea, ecc.) sui quali, per millenni, è intervenuto l’uomo che qui si è stabilito già nelle fasi immediatamente successive al ritiro del ghiacciaio della Valle di Susa.
I massi erratici sono senza dubbio una delle testimonianze più efficaci della presenza di un antico ghiacciaio, e in particolare della sua capacità di trasportare materiale di grandi dimensioni per lunghe distanze. Sono blocchi rocciosi, anche grandi come una casa, situati in posizioni curiose, sulle colline allo sbocco delle vallate alpine, talora anche in pianura, o comunque sempre assai lontano dalle formazioni rocciose geologicamente simili.


La nostra escursione percorrerà la collina morenica sino ad arrivare al “Moncuni” anche chiamato Monte Cuneo (641m slm). Si trova all’inizio della Val Sangone e si erge tra i comuni di Avigliana, Reano e Trana, tutti e tre facenti parte della provincia di Torino. La sua cima è situata al confine tra i territori comunali di Trana e Reano.
Dalla vetta del monte sarà possibile ammirare un bellissimo paesaggio del lago piccolo di Avigliana.

Informazioni tecniche per i Soci del Nordic Walking Volpiano:

Punti di ritrovo:

Con riferimento alle disposizioni di legge relative al contenimento del Covid19, i partecipanti dovranno raggiungere la località di partenza in autonomia, nel rispetto delle norme vigenti sul trasporto in auto di persone non conviventi.

  • Avigliana: ore 09.00, parcheggio presso il “Supermercato Borello” Indirizzo “Via Rivoli 49 Rosta 10090 TO”
    Il punto di ritrovo dista circa 30/40 minuti (40km) da Volpiano
  • Volpiano: ore 08.00, parcheggio del Conad di Via Meana, (partenza 8.15) (si raccomanda la puntualità)
    I partecipanti con la propria vettura, seguiranno il capofila.
  • Inizio camminata 09.15
  • Durata escursione 6.00h circa
  • Lunghezza : 16 km circa
  • Dislivello: 350m D+
  • Pranzo al sacco

Si consiglia di avere con se almeno 2 litro d’acqua (non sono presenti fontane lungo il percorso)

Informazioni/prenotazioni Massimiliano Masellis 3387709382

Prenotazione: Obbligatoria

Da effettuare entro le h 17.00 Sabato 19 Giugno 2021.
Al momento della prenotazione, è richiesto di comunicare inoltre il punto di ritrovo (Volpiano o Rosta)

  • Per la partecipazione alle escursioni proposte si presume che il socio sia allenato e in buone condizioni di salute per affrontare il percorso.
  • Valutate la partecipazione in base al vostro allenamento personale rispetto alle distanze da percorrere e i dislivelli da affrontare
  • L’associazione si riserva la possibilità di non accettare adesioni se non ritiene la persona idonea per l’escursione proposta o se priva di adeguate calzature o abbigliamento.
  • Si richiede di rispettare la puntualità degli orari indicati per una questione organizzativa e di rispetto nei confronti degli altri partecipanti

Mercoledi 2 Giugno – Castagneto Po

L’Asd Nordic Walking Volpiano propone, per i propri soci, una piacevole camminata in tecnica di nordic walking nel bosco di Castagneto Po; l’anno scorso avevamo percorso il sentiero dal Bosco del Vaj al Grand Bosc sino a visitare il Villaggio Inglese. Ora proponiamo la camminata nel versante opposto che ci permetterà di osservare la pianura padana e in lontananza un bellissimo scorcio dell’inizio della Valle d’Aosta.

Partendo dal paese di Castagneto Po in direzione Chivasso, percorreremo per un breve tratto il percorso della GTC (Grande Traversata Collina Torinese) per poi imboccare il sentiero che attraversa il bosco della ex residenza di Carla Bruni in Tedeschi.
Potremo anche scorgere il suo Castello (Villa Ceriana).
Il bosco è caratterizzato da una strada sterrata che trasforma la nostra discesa verso la pianura in una piacevole passeggiata fino ad arrivare a ridosso del ponte sul Po di Chivasso.

Raggiunta la pianura riprenderemo il percorso di ritorno dove ci aspetterà una salita piuttosto impegnativa.

Il sentiero che andremo a percorrere è il famoso “Sentiero Berruti”, inaugurato dal CAI a Maggio del 2017 e dedicato al Socio Pierangelo Berruti, appassionato escursionista e molto attivo in Sezione CAI di Chivasso

Il sentiero Berruti è stato creato per molteplici scopi e utilizzi:

  • Percorso di raccordo con la rete sentieristica della Collina Torinese
  • Dare un punto di appoggio per chi percorre il trekking Superga-Crea
  • Valorizzare le trincee dell’assedio di Chivasso del 1705
  • Mettere in sicurezza gli escursionisti che prima percorrevano la strada provinciale priva di marciapiede

Nota informativa per i soci dell’ A.S.D. Nordic Walking Volpiano

Ritrovo: ore 8.15 presso parcheggio Via Cuneo 4, Castagneto Po fronte scuola elementare
Inizio Camminata ore 8.30.
Lunghezza Camminata 12 km
Dislivello: circa 450 metri D+
Durata camminata circa 3h
Castagneto Po dista da Volpiano circa 25 minuti.

Viste le nuovi condizioni Covid19, i partecipanti devono raggiungere la localita’ di partenza in autonomia, nel rispetto delle nome nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi.

Nella piazza di Castagneto Po, davanti la chiesa e’ presente un bar (100m dal punto di ritrovo), sara’ cura del partecipante gestire in autonomia le proprie tempistiche se desidera fare tappa al bar, valutando di essere puntuale all’inizio della camminata.

Informazioni/prenotazioni (obbligatoria)
Massimiliano Masellis 3387709382
Termine adesione entro le h 18.00 martedi 1 Giugno

  • Per la partecipazione alle escursioni si ritiene che il socio sia allenato e in buone condizioni di salute per affrontare il percorso.
  • Valutate quindi la partecipazione in base al vostro allenamento personale rispetto alle distanze da percorrere e i dislivelli da affrontare
  • L’associazione si riserva inoltre la possibilità di rifiutare adesioni se non ritiene la persona idonea per l’escursione proposta o se priva di adeguate calzature o abbigliamento.

Al termine della camminata, per chi lo desidera, sarà possibile partecipare ad un piccolo aperitivo presso il bar del paese per recuperare le energie spese 🙂

Domenica 16 Maggio – Avigliana Laghi e Monti

L’Asd Nordic Walking Volpiano, propone come prima escursione del 2021 per i propri soci, un’escursione in tecnica di nordic walking ad Avigliana, dove una piacevole camminata lungo il lago e sui monti intorno ad esso, potremo ammirare dall’alto i due laghi.

I laghi di Avigliana sono due piccoli laghi di origine morenica. Le diverse morene frontali concentriche furono prodotte da una lingua meridionale del ghiacciaio pleistocenico della Val di Susa, alla sua massima estensione. Al ritiro dello stesso, l’accumulo di acque di fusione e di precipitazione negli spazi chiusi dalle morene creò i laghi.
Essi sono separati da uno stretto istmo e, in base alla loro superficie, vengono chiamati rispettivamente Lago Grande e Lago Piccolo.
La camminata ha inizio lungo il lago grande, una volta lasciato entreremo in un’ area paludosa chiamata “zona dei mareschi”.
Lungo quest’area il silenzio è incombente, rotto solamente dai suoni della natura, si possono vedere grandi ciuffi di carici e canne di palude ed ascoltare il gracidare di rane e rospi. Il porciglione e la gallinella d’acqua nidificano tra le canne, una garzaia da anni ospita la nidificazione degli aironi. Nel cielo si ammirano spesso le poiane; falchi di palude e nibbi sono di passaggio.
Il nostro percorso prosegue su sentieri che ci porteranno, prima sul Monte Capretto dal quale potremo vedere una suggestiva vista panoramica dei laghi.
Il nostro cammino continua verso un nuovo punto d’interesse, denominato “Pera Piana, una roccia lisciata dai ghiacciai”. A breve distanza troviamo un grande masso erratico chiamato “Piccolo Cervino”.
Proseguendo il nostro sentiero, inerpicandosi sull’apice del monte “Rocce Rosse” avremo modo di godere una splendida vista a 360°, partendo dalla val di susa arrivano a vedere la collina Torinese.
L’ultima salita ci porta alle rovine del castello di Avigliana. Questo castello è uno dei più antichi castelli del Piemonte (X Secolo). Attualmente si trova in uno stato diroccato. La storia ipotizza che sia stato utilizzato dai Savoia dal 1137.
Dopo la pausa pranzo effettuata ai piedi delle rovine del castello, il nostro cammino prosegue verso il centro storico di Avigliana, dove potremo consumare un buon caffè in posizione scenografica con vista sul castello. Il rientro avverrà percorrendo in senso opposto la passeggiata lungo il lago effettuata al mattino.

Rilevante importanza storica, si tratta del museo Dinamitificio Nobel.
A est della palude dei Mareschi si trovano i monumentali resti della più importante fabbrica mondiale di esplosivi degli anni ’40. La ragione principale di tale scelta dislocativa fu certamente la presenza di formazioni collinari che consentivano una protezione dell’abitato dagli effetti delle deflagrazioni che potevano essere causate da questa pericolosa attività. Il complesso che rappresenta uno degli esempi più interessanti di architettura industriale d’inizio secolo, fu tra i primi stabilimenti industriali di Avigliana; allora era denominato “Società Anonima per la fabbricazione della dinamite, brevetto Nobel “. Per iniziativa di un gruppo di cinque banchieri parigini e della Società Alfred Nobel di Amburgo si diede inizio alla realizzazione dello stabilimento che venne completato nel 1873. Nel 1908 la Società Nobel acquistava inoltre dalla famiglia Cravotto altri terreni in regione Allemandi per l’insediamento di stabilimenti per la produzione di nuovi tipi di polvere. Nel 1825 dal piccolo reparto del “primogenito” stabilimento Valloya, su brevetto dell’americana Dupont, prese avvio la fabbrica di vernici Duco, complesso che entrò, in seguito, nel Gruppo Montecatini.
Il Museo, inaugurato nel settembre del 2002, è stato allestito dall’Associazione Amici di Avigliana che collabora ancora per le visite guidate. Oltre a pannelli esplicativi e audiovisivi che, con filmati d’epoca, documentano le varie fasi della lavorazione degli esplosivi si possono visitare il rifugio anti aereo per le maestranze ed i vari cunicoli e le camere di scoppio, riportati alla luce durante i lavori di ristrutturazione. Sono presenti inoltre alcune suggestive simulazioni sonore che si prestano a richiamare alla mente le condizioni di lavoro estremamente difficili dell’epoca.

Informazioni tecniche per i Soci del Nordic Walking Volpiano:

Punti di ritrovo:

Con riferimento alle disposizioni di legge relative al contenimento del Covid19, i partecipanti dovranno raggiungere la località di partenza in autonomia, nel rispetto delle norme vigenti sul trasporto in auto di persone non conviventi.

  • Avigliana ore 8.45, parcheggio presso il “Penny Market” vicino all’uscita autostradale “Avigliana Centro” Indirizzo “Via Francesca e Giovanni Falcone, 1, 10051 Avigliana TO”
    Il punto di ritrovo dista circa 30/40 minuti (40km) da Volpiano
  • Parcheggio del Conad di Via Meana, Volpiano alle ore 8.00 (partenza 8.15) (si raccomanda la puntualità)
    I partecipanti con la propria vettura, seguiranno il capofila.
  • Inizio camminata 09.30
  • Durata camminata 6.00h circa
  • Lunghezza : 10 km circa
  • Dislivello: 370m D+
  • Pranzo al sacco

Si consiglia di avere con se almeno 1 litro d’acqua (non sono presenti fontane lungo il percorso)

Informazioni/prenotazioni Massimiliano Masellis 3387709382

Prenotazione: Obbligatoria

Da effettuare entro le h 17.00 Sabato 15 Maggio 2021.
Al momento della prenotazione, è richiesto di comunicare inoltre il punto di ritrovo (Volpiano o Avigliana)

  • Per la partecipazione alle escursioni proposte si presume che il socio sia allenato e in buone condizioni di salute per affrontare il percorso.
  • Valutate la partecipazione in base al vostro allenamento personale rispetto alle distanze da percorrere e i dislivelli da affrontare
  • L’associazione si riserva la possibilità di non accettare adesioni se non ritiene la persona idonea per l’escursione proposta o se priva di adeguate calzature o abbigliamento.

Corso di Cartografia modalita’ DAD!!!

Settimana formativa per la nostra associazione.
Svolte le prime due ricche lezioni del corso di Cartografia e Orientamento dedicato ai nostri soci.Un motivo in più per essere orgogliosi di far parte di questo gruppo. ASD Nordic Walking Volpiano Ti accompagnano nel Nordic Walking, nel Fitwalking, nei Cammini e oggi anche nella formazione offrendoti emozioni e nozioni. SOLO con @Nordic Walking Volpiano si può !!!

Sabato 19 Dicembre ripartiamo

Buonasera, cari amici walkers, dopo i periodi di stop dovuti alla zona rossa e arancione da oggi il Piemonte è in zona gialla, ciò ci consente la ripresa degli allenamenti.
Il 19 dicembre riprenderemo quindi le camminate del sabato pomeriggio in Vauda sempre nel rispetto delle misure per il contenimento del virus enunciate nel nostro Protocollo di sicurezza:
(Distanza di sicurezza tra i soci e utilizzo della mascherina al di fuori dell’attività sportiva)
Vi aspettiamo numerosi!

Domenica 18 Ottobre – Cella Monte (AL)

L’Asd Nordic Walking Volpiano, propone per i propri soci, una piacevole camminata in tecnica di nordic walking sui sentieri intorno a Cella Monte, delizioso borgo in provincia di Alessandria entrato a far parte del club dei Borghi più belli d’Italia (https://borghipiubelliditalia.it/)

Costruito in pietra arenaria, ricordo del mare di milioni di anni fa, questo borgo piemontese si adagia sulle dolci pendici del Monferrato
Piccolo paesino sulle colline del Monferrato, in provincia di Alessandria, Cella Monte sorge in quella parte di Piemonte famosa in tutto il mondo per i suoi ottimi vigneti e la devozione alla produzione del vino.

Immergendosi tra le sue viuzze, potrebbe capitare di osservare delle conchiglie all’interno dei muri: non sono opera della mano dell’uomo, bensì della natura. Milioni di anni fa qui c’era il mare e le colline del Monferrato erano i suoi arcipelaghi. Ritirandosi l’acqua è rimasta l’arenaria, una pietra con cui sono state costruite le case dei suoi cinquecento abitanti.

Più ci si addentra nella passeggiata più ci si rende contro di essere in un museo a cielo aperto, rimasto esattamente uguale a quando è stato costruito: tutt’intorno, le morbide colline su cui ogni tanto spunta un gruppo di case, tra il meraviglioso saliscendi delle vigne che sembrano un dipinto impressionista. Un panorama talmente bello che nel 2011 l’UNESCO ha decretato i paesaggi vitivinicoli delle Langhe, Roero e Monferrato cinquantesimo sito italiano del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Sottoterra si aprono invece gli Infernot, una struttura unica nella zona, una cella sotterranea, interamente scavata nell’arenaria e solitamente attigua alla cantina, in cui la temperatura e l’umidità costante, l’assenza di luce, di spifferi di aria e di rumore offrono le condizioni ottimali per la conservazione delle bottiglie di vino più pregiate. Sono piccoli capolavori architettonici realizzati da costruttori locali, testimonianze del sapere contadino del passato.

L’escursione: partendo dal paese, percorreremo il sentiero “vigneti e infernot”.
Il sentiero ad anello ha una lunghezza complessiva di circa 14 km e si snoda sulle colline tra vigneti e boschi nello splendido paesaggio del Monferrato che ci consentirà di godere dei colori e profumi che questa stagione riesce a regalare.

Al termine della camminata proponiamo, per chi lo desidera, un “light lunch”, del costo di 25,00 € a persona, presso l’azienda vitivinicola La Casaccia al termine del quale sarà possibile una visita guidata al loro “infernot”

Il “Light Lunch” comprende:
5 Tipologie di vino abbinati all’assaggio di prodotti tipici locali (es, salumi, friculin o torte salate, formaggi, incluso un primo es. agnolotti e un dolce).
(possibilità vegetariana)

Nota Bene: la visita all’infernot è consentita solamente ai soci che sceglieranno di effettuare il light lunch presso l’azienda.

Informazioni tecniche per i Soci del Nordic Walking Volpiano:

Punti di ritrovo:

Con riferimento alle disposizioni di legge relative al contenimento del Covid19, i partecipanti dovranno raggiungere la localita’ di partenza in autonomia, nel rispetto delle norme vigenti sul trasporto in auto di persone non conviventi.

  • a Cella Monte, parcheggio di Via Cipriano Cei  (Punto di ritrovo) ore 8.30 – 08.45 (si raccomanda la puntualità) Il punto di ritrovo dista circa 60 minuti (60km) da Volpiano
  • al parcheggio del Conad di Via Meana, Volpiano alle ore 7.20 (partenza 7.30) (si raccomanda la puntualità) I partecipanti con la propria vettura, seguiranno il capofila
  • Inizio camminata 09.00
  • Durata camminata 4.00h circa
  • Lunghezza : 14 km circa
  • Dislivello: 300m D+

Si consiglia di avere con se almeno 1 litro d’acqua (non sono presenti fontane lungo il percorso)
Chi non partecipa al Light Lunch presso l’azienda vitivinicola La Casaccia può usufruire dei sevizi offerti dei bar del paese.

Informazioni/prenotazioni Massimiliano Masellis 3387709382

Prenotazione:  Obbligatoria

Da effettuare entro le h 17.00 giovedì 15 Ottobre per chi desidera partecipare solo alla camminata (pranzo al sacco).
Da effettuare entro le h 18.00 lunedi 12 Ottobre per chi desidera effettuare il Light Lunch (costo 25,00 € da versare all’agriturismo) (posti limitati).

E’ richiesto un acconto di 10 euro per la prenotazione alla degustazione + visita da versare entro la data di scadenza, 12 Ottobre (acconto restituito in caso annullamento escursione da parte del direttivo, esempio maltempo)
Al momento della prenotazione, è richiesto di comunicare se si partecipa alla sola camminata (pranzo al sacco), oppure al light lunch (eventuale variazione vegetariana) ed inoltre il punto di ritrovo (Volpiano o Cella Monte)

  • Per la partecipazione alle escursioni proposte si presume che il socio sia allenato e in buone condizioni di salute per affrontare il percorso.
  • Valutate la partecipazione in base al vostro allenamento personale rispetto alle distanze da percorrere e i dislivelli da affrontare
  • L’associazione si riserva la possibilità di non accettare adesioni se non ritiene la persona idonea per l’escursione proposta o se priva di adeguate calzature o abbigliamento.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

Allo scopo di evitare quanto più possibile assembramenti in periodo covid, come anticipato il direttivo ha deciso di effettuare (salvo previsioni meteo avverse) la sola camminata e di annullare il ristoro presso la vitivinicola.
Gli orari di ritrovo e camminata rimangono invariati.
Il percorso ad anello con partenza e arrivo nel centro di Cella Monte si concluderà circa alle 13:30. I soci potranno consumare il proprio pranzo al sacco oppure prenotandolo in autonomia presso gli esercizi commerciali del paese.
Per chi ha piacere può partecipare a partire dalle 15:00 del pomeriggio ad una interessante visita guidata all’eco museo della pietra da cantoni di Cella Monte a fronte di una offerta a favore del museo stesso che raccoglieremo in loco.
Manteniamo valide tutte le prenotazioni effettuate: scrivete in chat privata a Nicoletta solo in caso di rinuncia .
Durante la prossima settimana eventuali ultimi aggiornamenti.

Domenica 13 Settembre – Bosco della Partecipanza (Trino)

Dopo la pausa estiva L’Asd Nordic Walking Volpiano, propone per i propri soci, una piacevole camminata in tecnica di nordic walking a Trino (VC) all’interno del bosco della partecipanza.

Una zattera verde, un bosco galleggiante sul mare delle risaie circostanti. É il Bosco della Partecipanza, una foresta che è giunta fino ai nostri giorni grazie alle rigide regole di gestione dei tagli rispettate sin dal 1275, quando l’area venne assegnata in comune proprietà (la “partecipanza”, appunto) ai cittadini di Trino.
Il grande Bosco (600 ettari circa) , è l’ultimo residuo di bosco planeziale del basso Vercellese.

L’estesa foresta, di cui esso è il brandello prezioso, ancora all’inizio del III secolo andava da Crescentino a Costanzana e subì le più varie azioni antropiche: dall’agricoltura e pastorizia nomade dei Liguri (incendio e successiva coltura di zone forestali in seguito abbandonate); allo sfruttamento su larga scala da parte della colonizzazione romana a scopo di bonifiche e per uso del legname da costruzione e per fonderie; alla lenta riduzione a coltura operata dalle comunità agricole monastiche (grange) soggette all’Abbazia di Lucedio (dal secolo XII), a cui tenne dietro l’intervento agricolo signorile (dal XV secolo), in conseguenza della sistemazione idrografica e della diffusione della risicoltura.

Quest’ultima corrose, via via, lembi di foresta e serrò sempre più da vicino il Bosco delle Sorti, fino a farlo apparire quale è oggi: quasi una zattera galleggiante sul mare delle risaie.

I motivi per il quale il Bosco delle Sorti sopravvisse alla secolare pressione esercitata dai molteplici interessi umani sono almeno due: il primo, quello che lo salvaguardò dal pragmatismo romano, consiste nel fatto che la Selva era parte del “Lucus Dei” cioè del bosco sacro alla divinità, probabilmente Apollo, e come tale protetta a fine di culto; il secondo, valido sicuramente a partire dal XIII secolo, quando si costituì di fatto la Partecipanza, cioè quell’insieme di persone divenute proprietarie per concessione marchionale del 1275.

La comunanza di interessi e l’amministrazione collettiva furono sufficienti a tutelarla dalla speculazione agricola che segnò la fine di tutta la vasta area boschiva del basso Vercellese. Così soltanto due furono i dissodamenti che vennero operati nel Bosco delle Sorti: uno venne attuato nel 1593 per 450 moggia (ha 157) trasformati in campi e vigne; l’altro nel 1868 per 14 ha, poi ridotti a risaia.

In seguito anche i velleitari socialisti trinesi del primo Novecento, pur considerando la Partecipanza “una società per eccellenza collettivista” e addirittura “un esempio concreto di Comunismo” non mancarono di sottolinearne l’anacronismo colturale. Proporranno perciò, a parità di fatica, di realizzare “un sogno che sarà la realtà di domani: la messa a coltivazione delle seimila giornate di terreno dalla Partecipanza” . In tempi più recenti (1955), quando si trasformerà in pioppeto un’altra minuscola parte del Bosco, il concetto della “trasformazione generale in coltivo della massima parte della Selva” verrà assunto come indirizzo programmatico di gestione. Entrambi i tentativi, peraltro mai approvati dei soci, non saranno concretizzati

Il percorso proposto di circa 14 km, totalmente pianeggiante, e’ adatto a tutti.

Informazioni tecniche per i Soci del Nordic Walking Volpiano:

Ritrovo ore 09.15 – 09.30 Via dei Tipografi, 1, 13039 Trino VC (Punto di ritrovo)
Il punto di ritrovo dista circa 45 minuti (50km) da Volpiano

Inizio camminata 10.00
Durata camminata 3.30h
Lunghezza : 14 km (A/R)
Consigliato avere almeno 1 litro d’acqua
Al termine della camminata ci sara’ il pranzo al sacco

Viste le nuove condizioni Covid19, i partecipanti devono raggiungere la localita’ di partenza in autonomia, nel rispetto delle nome nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi.
                                                                        Attenzione:
Per chi avesse problemi di orientamento, ritrovo ore 8.20 (partenza 8.30) nel parcheggio del Conad di Via Meana, Volpiano.

Silvia è disponibile a guidare la colonna di auto verso Trino.
I partecipanti con la propria vettura——————————-

Si ricorda di portare e avere a disposizione la mascherina di protezione come da disposizioni di legge

Informazioni/prenotazioni (obbligatoria)
Massimiliano Masellis 3387709382
Termine adesione entro le h 17.00 Sabato 12 Settembre

Nuovi corsi di Nordic Walking

Hai sentito parlare del nordic walking oppure hai visto qualcuno camminare con i bastoncini… se vuoi ricevere le informazioni inerenti a questo sport, per i suoi benefici che ne derivano, per come praticarlo, per conoscerlo e conoscere altri appassionati di Nordic Walking……..
Contattaci e saremo lieti di fornirvi tutte le informazioni.

Per informazioni Massimiliano 3387709382 oppure informazioni.nwv@gmail.com